PIANOFORTE MODERNO

Pianoforte Moderno
- Scale e arpeggi con corrette diteggiature ed esercizi di tecnica in base al livello dell'allievo.
- Qualificare e costruire sulla tastiera i diversi tipi di accordi con voicings e posizioni più usate. Letture delle sigle.
- Lettura ed esecuzioni di brani scritti, anche su proposta dell'allievo.
- Accompagnamento di un solista vocale o strumentale al piano
- Ruolo del pianoforte e tastiera in gruppi più grandi, elementi armonici e ritmici dei vari stili e generi.
- Analisi armonica dei brani
- Elementi base per l'improvvisazione


PIANOFORTE CLASSICO
I corsi, rivolti a tutte le fasce d’età (bambini, giovani, adulti) e a tutti i livelli (da beginner a professionali) hanno l’obiettivo di fornire competenze specifiche - teoriche e pratiche - che vanno dalla tecnica di base al solfeggio, alla teoria musicale, alla lettura della musica, all’ascolto e all’improvvisazione attraverso metodi studiati “a misura” dell’allievo, sia per quanto riguarda l’aspetto stilistico - in base alle sue aspettative - sia in funzione del livello.

Base
Per i principianti il corso prevede l’acquisizione delle tecniche di base. Verranno affrontati i primi libri di metodi preparatori per il pianoforte come: Beyer, Bastien e Thompson.
Dopo aver appreso la tecnica base strumentale e una lettura spedita del pentagramma in chiave di sol e di fa, verrà approfondita la conoscenza delle varie figure e valori musicali e i primi brani di repertorio classico pianistico.
Non mancheranno esercizi tecnici di base, ossia peso e cadute. A seguire articolazione delle dita, passaggio del pollice, arpeggi e scale.

Avanzato
Per coloro che sono già in possesso delle tecniche base e intendono approfondire di più lo studio del pianoforte, verranno affrontati repertori come nei programmi di conservatorio, ossia Clementi, Bach e Mozart, fino a spingersi al repertorio romantico.
Non mancherà la parte tecnica di scale maggiori e minori, esercizi per la velocità e la leggerezza di Czerny e Hanon. Fino ad arrivare ai dettagli di ciò che si può trovare all'interno di un brano musicale.

 


Nato a Palermo nel 1987, inizia a studiare il pianoforte all'età di 12 anni.

Dal 2002 al 2005 frequenta la scuola di musica jazz “The Brass Group” di Palermo, dove studia pianoforte jazz con il maestro Diego Spitaleri e segue i corsi di musica d’insieme tenuti dalla sassofonista Rita Collura.

 In questi anni inizia la sua attività concertistica presso i locali e i jazz club siciliani insieme ad alcuni dei migliori musicisti della scena musicale palermitana.

Dal 2007 inizia a frequentare varie masterclass tra le quali: Umbria jazz Clinics con i maestri della Berklee College of Music di Boston, il Barry Harris Workshop a Roma, la masterclass di Stefano Bollani e Mirko Guerrini sul jazz e l’improvvisazione e il Castellammare Summer Jazz Festival & Workshops.

Nel 2009 entra a far parte della Open Jazz Orchestra diretta da Mimmo Cafiero, con la quale si esibisce sul palco del “Mediterraneo Jazz Festival” all'Isola d'Elba e presso il teatro Siracusa di Reggio Calabria per il festival “Reggio in Jazz”.

Lo stesso anno entra a far parte del quartetto jazz “After Work”, guidato da Fabrizio Cassarà al sax tenore, con il quale esegue anche proprie composizioni originali. La band ha registrato il primo disco dal titolo omonimo nel Febbraio del 2010.

Diverse sono inoltre le collaborazioni anche in campo pop e swing (“Lello Analfino & Friends” con il leader dei “Tinturia” Lello Analfino, Rossana Casale, “Jumpin Up”).

Nel 2010 insegna pianoforte jazz presso la scuola Open Jazz Club di Palermo.

Sempre nel 2010 frequenta le lezioni di musica d’insieme tenute dal pianista Salvatore Bonafede presso la scuola Palermo Jazz.

Tra il 2011 e il 2013 con la swing band “Jumpin’Up” partecipa a diversi festival europei suonando al Pavillon Baltard di Parigi, al Teatro Sociale di Bellinzona, al “Good Rockin Tonight” di Attignat, al “Rock that Swing Festival” di Monaco, al Festival Swing di Monachil e diversi altri festival italiani (“Vintage Roots Festival” di Inzago, “Castellarte” di Mercogliano, Policoro in Swing, ecc.).

Attualmente fa parte della band di Davide Shorty con il quale nel 2017 ha partecipato alla realizzazione dell’album “Straniero” sia in veste di musicista che di compositore e ha fatto parte del tour di oltre 50 date, suonando sia in Italia (MI AMI Festival 2017, “Alcazar” di Roma, “Biko” di Milano, ecc.) che all’estero (RSI Radiotelevisione Svizzera di Lugano). 

Collabora inoltre con la band londinese “Retrospective For Love”, con la quale ha fatto diversi concerti in importanti club e festival europei come il “Jazz Cafè” di Londra, “L’Alimentation Gènèrale” di Parigi, “The Soundcrash Funk & Soul Weekender 2017”.


Cantautrice musicista, laureata in Psicologia dell'educazione con tesi su "Musica e Neuroscienze", coniuga la sua passione per la didattica con il suo estro artistico. Inizia lo studio del pianoforte a 8 anni seguita da vari maestri e con differenti approcci, dal classico al moderno (con Maria Milioti, Giampiero Casamento, Walter Guida); prosegue gli studi di Armonia e Stili con Salvatore Scibili per approdare alla composizione con Laurex (noto compositore italiano di brani per Anna Oxa, Ron, Alex Baroni, Gianni Morandi).

Studia canto moderno con Fabio Lazzara, noto vocal coach in trasmissioni tv quali Sanremo e The Voice of Italy ma affina il suo personale stile attraverso "la strada", i Live set, gli incontri che si ritrovano nelle sue personali composizioni. Collabora in musicals con Marco Vito, Italo Zeus, Daniele Ciprì, Antonella Nieri, Cinzia Scaglione.
Progetto gospel con Tindaro Raffaele nel 2012-2013.
Vocalist background nella Pinkfloyd Tribut Band "Zabriskie Point".
Parlano di lei testate giornalistiche quali Il Corriere della Sera, Leggo, la Gazzetta del Sud, e programmi TV in Rai.
Seminario sulla Music Learning Theory of Gordon per bambini da 0 a 6 anni.
Master e seminari con Luca Pitteri, Marcello Balestra, Giovanni Mazzarino.
Attualmente in lavorazione il suo prossimo album di inediti.

Insegna pianoforte di primo livello con un approccio immediato allo strumento.
Insegna propedeutica musicale ai bimbi dai 3 anni.