Base
Corretta postura del corpo e presa dello strumento.
Impugnatura ed uso dell’arco (mano destra): direzione e produzione del suono. Uso corretto di: braccio, avambraccio e polso.
Esercizi ritmici per imparare a “tirare” l’arco sulle 4 corde “vuote”.
Impostazione graduale della mano sinistra dal 1° al 4° dito in prima posizione.
Conoscenza delle diverse figure (valori) musicali.

Intermedio
Uso corretto dell’arco (quantità) in base ai valori musicali (durata dei suoni). Accordatura dello strumento.
Il legato: significato tecnico e importanza musicale.
Gli intervalli musicali: differenza tra tono e semitono sulla tastiera per la mano sinistra.
Le scale e gli arpeggi.
Conoscenza dei vari simboli della grafia musicale: alterazioni, ritmi, pause, segni di dinamica ecc.
Conoscenza ed uso delle diverse intensità di suono: colori musicali e dinamiche quali il “forte” e il “piano”, il “crescendo” e il “diminuendo” al fine di rendere i brani da eseguire il più possibile interessanti dal punto di vista espressivo. Tecnica delle corde doppie. Colpi d’arco: “alla corda”, lo staccato, il legato, il balzato.

Avanzato
Conoscere la tastiera: Impostazione graduale della mano sinistra nelle “posizioni” dalla seconda alla quinta
Passaggi di “posizione”. Scelta delle varie diteggiature.
Uso del “vibrato” per mettere in risalto il suono espressivo dello strumento (mano sinistra). Il pizzicato. Conoscenza sommaria del repertorio e delle diverse “forme” musicali in genere.


Ha studiato al Conservatorio “G. Verdi” di Milano con Paolo Borciani. Ha concluso il corso superiore studiando a Ginevra con Corrado Romano e successivamente diplomandosi al Conservatorio “B. Marcello” di Venezia con Giuliano Carmignola. Ha seguito numerosi corsi di perfezionamento con celebri violinisti in Italia, Francia, Israele, Germania e, in seguito ad un’audizione con Dorothy Delay alla “Julliard School” di New York è stata segnalata al “Royal College of Music” di Londra, dove ha studiato con Itzhak Rashkovsky conseguendo il prestigioso diploma per solisti “Associate of the Royal College of Music – Violin Performing”.

A Londra ha insegnato violino come assistente di docenti del “Royal College of Music” e “Purcell School” e ha svolto una intensa attività concertistica in duo con il pianista londinese Andrew Robinson. Ha suonato come solista con diverse orchestre italiane, con il “Windsor Ensamble” di Oxford per la quale è stata anche violino di spalla, con l’orchestra “Podebrady” di Varsavia, e con varie formazioni cameristiche.

Lavora come freelance con le più importanti orchestre italiane per produzioni sinfoniche ed operistiche, e suona sia come I° violino di spalla che come violino solista con diverse orchestre fra le quali: il Windsor Ensamble di Oxford, l’Orchestra di Podebrady (polonia), l’Orchestra Arteviva, Milano Classica ecc.

Per diversi anni è stata primo violino e solista con l’Orchestra della RAI di Milano in trasmissioni televisive su RAI 1 e RAI 2 con diretta televisiva giornaliera (“Ci vediamo in TV”, “Alle 2 su RAI 1”, “Paolo Limiti Show”).
Ha fondato in qualità di primo violino e solista l’ensamble d’archi Serenata che ha partecipato a diverse trasmissioni televisive fra le quali “Ci vediamo in TV” su Rai1 e “Caffé Martinetti” su Rai2.
Ha suonato come solista con il soprano Cecilia Gasdia per la trasmissione “Una voce per Padre Pio” trasmessa da RAI 1

Nel 2006 ha suonato in Piazza Castello a Torino per la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi Invernali, con Andrea Boccelli e l’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino.
È stata consulente musicale presso la “Kicco Music” di Milano per la quale ha collaborato nel editing della realizzazione di diverse produzioni operistiche fra le quali “Le Maschere” di Mascagni, “Il Fanatico in berlina” di Paisiello, “L’amico Fritz” di Mascagni, il “Silvano” di Mascagni per la cui realizzazione ha anche suonato come violino primo, per la stessa casa discografica ha anche inciso CD da solista.

Nel Giugno 2007, in occasione del congresso internazionale della Sanità, è stata invitata a suonare un programma per violino solo nella Sala delle Risonanze all'Auditorium Parco della Musica di Roma.
Nel 2009 oltre a numerosi recital ha suonato come solista il concerto di Mendelsshon per violino, pianoforte e orchestra e le Quattro stagioni di Vivaldi.

All’attività concertistica affianca quella didattica avvalendosi della prestigiosa esperienza presso il Royal College e la Purcell School di Londra, da diversi anni insegna violino presso la Scuola Civica di Musica di Trezzano sul Naviglio (MI).